Chiamaci: +39 0243511600 - Mail info@wecarepsichiatria.eu

SERVIZIO DI PSICOLOGIA PER L’INFANZIA E PER L’ADOLESCENZA.

Servizio di Psicologia per l'Infanzia e l'Adolescenza


Servizio di Psicologia per l’Infanzia e l’Adolescenza

 

Il modello d’intervento di We Care si basa sui migliori apporti delle ricerche e della Comunità Scientifica internazionale.

L’infanzia è contraddistinta da molteplici cambiamenti rispetto al corpo, al pensiero, alle emozioni, alle relazioni e ai comportamenti del bambino.

L’inserimento nell’ambito scolastico, l’integrazione con i compagni, l’imparare a stare in gruppo, il cambiamento fisico, la nascita di una sorella o di un fratello sono solo alcuni dei momenti salienti con i quali il bambino si confronta e, spesso, possono essere fonte di difficoltà e disagio.

Gli adulti che si prendono cura del bambino possono intuire determinati campanelli d’allarme del disagio. In questi casi chiedere aiuto è la scelta più efficace per capire la natura del disagio e valutare così le possibili soluzioni. 

Le problematicità del periodo infantile possono avere origine differente; possono essere legate ai momenti di cambiamento, come:

Ansia scolastica
Lutto (perdita di persone care o di animali d’affezione)
Separazione dei genitori

In altri casi si tratta di psicopatologie più strutturate e pervasive, come ad esempio:

Disturbi d’ansia e dell’umore
Disturbi del comportamento
Disturbi dell’attaccamento (relazione genitore-bambino)
Disturbi dell’alimentazione
Disturbi da dipendenza

Oppure legati allo sviluppo del bambino:

Deficit cognitivi
Disturbi dello spettro autistico
Disturbi specifici del linguaggio, della coordinazione motoria e dell’apprendimento
Disturbi dell’attenzione
Disturbo oppositivo provocatorio

La valutazione psicologica e la presa in carico nell’Infanzia

Prima fase è la Valutazione delle difficoltà del bambino per comprendere le sue necessità e quelle dei genitori; si sviluppa attraverso alcuni colloqui psicodiagnostici durante i quali i professionisti si avvalgono di diversi strumenti di lavoro, tra cui il gioco, la narrazione, l’osservazione e la somministrazione di test.

A seguito di tale valutazione, è possibile delineare un progetto terapeutico riabilitativo di supporto al bambino, in accordo con la famiglia e, laddove necessario, anche con altre realtà coinvolte (scuola, servizi sociali etc). Ogni progetto è sempre altamente individualizzato secondo le specifiche esigenze del bambino. La presa in carico terapeutica, riabilitativa o psicoeducativa è finalizzata alla migliore realizzazione degli obiettivi di crescita a livello emotivo-affettivo, cognitivo, comportamentale.

 

L’adolescenza è un periodo complesso segnato da scoperte, da cambiamenti fisici, psichici e sociali. E’ una fase di passaggio, in cui si mira a nuovi equilibri perché i vecchi non sembrano più adeguati. Questa transizione può comportare notevoli disagi legati alla propria identità, ai sentimenti di impotenza verso tale cambiamento, al timore di non saper adattarsi efficacemente alla nuova realtà, e può così portare ad una situazione d’isolamento o a comportamenti disadattavi.

Le sofferenze dell’adolescente possono avere diversa origine e rivelarsi con modalità differenti, ad esempio, con l’abbandono scolastico, con l’allontanamento dei famigliari o degli amici, con condotte di abuso di alcool o di sostanze stupefacenti o di dipendenza da social network e videogiochi, con comportamenti aggressivi verso sé e gli altri etc.

Cogliere questi campanelli d’allarme è fondamentale per accorgersi del disagio e poter intervenire precocemente così da evitare che situazioni di rischio possano degenerare.

La valutazione psicologica e la presa in carico nell’Adolescenza

In questi casi a richiedere il servizio può essere la famiglia oppure uno dei livelli istituzionali sociali, come la scuola o il tribunale.

Dopo aver valutato la natura e l’entità delle difficoltà dell’adolescente e del rispettivo nucleo familiare, qualora fosse necessario, si procede con la stesura del progetto terapeutico-riabilitativo individualizzato di supporto al ragazzo e, sempre se necessario, alla famiglia. Quest’ultima che vive la difficoltà con il proprio figlio spesso necessita di supporto e sostegno per rimpadronirsi delle risorse e delle competenze più adatte al percorso di crescita e cura dei propri figli.

Contatti:

Centralino: +39 02 43511600
Mail: info@wecarepsichiatria.eu
WhatsApp: 346 8730825

 

 

Back to Top

Servizi generali